Le aziende non investono in formazione

formazione

La scorsa settimana ho pranzato con Alice, una mia carissima amica che si occupa di HR in una nota azienda di Bergamo.

Alice mi raccontava che nel 2018 l’azienda è cresciuta del 5%. Sono circa 35 dipendenti negli uffici ed alcuni operai in produzione gestiti da una cooperativa. Nonostante gli anni precedenti fossero stati deludenti in termini di fatturato il presidente ha sempre voluto mantenere alto l’umore del team dando un aumento del 5% ogni anno a tutti i dipendenti. Per quelli arrivati da poco è stato tutto sommato un processo semplice. Hanno ovviamente tutti apprezzato l’aumento e se ne sono andati a casa a festeggiare il Natale in famiglia elogiando il loro titolare e la sua generosità.

La faccenda si è complicata quando si è trattato di premiare le figure manageriali in azienda da molti anni.

Alice, che lavora li da circa 9 anni, ha assistito a tutti i premi ed aumenti erogati ai manager. Purtroppo però, ai senior, questo non basta più. 

L’aumento di stipendio ha avuto senso per alcuni anni, finché non iniziava a raggiungere livelli un pò troppo alti per la funzione e le mansioni. Si è iniziato così a diversificare offrendo altri tipi di benefit: la macchina aziendale, una macchina aziendale di categoria superiore dopo due anni, un viaggio premio, un viaggio premio anche per la famiglia, un sostanzioso buono amazon, due sostanziosi buoni amazon..insomma, non solo le idee stavano scarseggiando ma soprattutto ci si è resi conto che i dipendenti avrebbero gradito qualcosa che aveva molto più valore: un corso di formazione.

Le figure senior ormai avevano dato quello che potevano dare, non stavano più imparando nulla, avevano acquisito esperienza ma quando si rapportavano al mondo esterno si ritrovavano anni luce indietro sulle nuove tecnologie e le novità di settore. Il responsabile marketing non conosceva le nuove piattaforme digitali, il  designer aveva passato 12 anni a lavorare sempre e solo a un prodotto di nicchia, il direttore commerciale non sapeva usare un CRM e il team che organizzava eventi non aveva sfornato nessuna idea alternativa e creativa da anni.

Insomma, i dipendenti volevano la formazione.

Purtroppo l’unica formazione che viene fatta nelle aziende è quella sulla sicurezza sul lavoro. La formazione viene solo vista come un costo e non come un’opportunità di far crescere le persone, e ricordiamoci che sono le persone che fanno crescere le aziende.

Sicuramente ogni dipendente dovrebbe dedicare del tempo ad arricchire le sue competenze  a livello personale, ma sappiamo tutti benissimo che quando si esce dall’ufficio si cerca di usare quelle ore nel miglior modo possibile per passare del tempo con la famiglia e gli amici.

Le imprese ritengono che la formazione non sia necessaria perché il loro personale è “già competente”: in realtà le competenze bisogna alimentarle in continuazione per mantenere alto lo standard di servizio e prodotto.

E le vostre aziende, investono in formazione?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER