Cos’è l’intelligenza emotiva?

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’intelligenza emotiva è un aspetto dell’intelligenza legato alla capacità di riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni.

L’intelligenza emotiva è fondamentale quando si parla di leadership.

Innanzitutto serve una cospicua dose di consapevolezza di sé stessi. Bisogna essere in grado di riconoscere le proprie debolezze e i punti di forza. E’ importante capire che questi elementi possono influenzare gli altri.

C’è poi bisogno di autoregolazione: gestire i propri punti di forza e debolezza cercando di adattarli alle varie situazioni allo scopo di raggiungere i propri obbiettivi.

Abilità sociale: la capacità di rapportarsi con gli altri e gestire le relazioni in modo da indirizzare le persone al raggiungimento dei loro obbiettivi.

Non deve mai mancare la motivazione, ovvero quella grande capacità di trasformare i pensieri negativi in pensieri positivi per poter motivare sia sé stessi che gli altri.

Ultima, ma non meno importante è l’empatia: quella rarissima capacità di sentire e capire come si sentono gli altri.

Tutti questi elementi fanno parte dell’intelligenza emotiva, che è utile non solo nel lavoro ma anche nelle relazioni personali.

L’intelligenza emotiva permette di migliorare il benessere psicologico, migliorare le relazioni con gli altri, prendere decisioni basate sia sulla logica che sulle emozioni, aumentare l’autostima e soprattutto godere del rispetto delle altre persone.

Si nasce già con una buona dose di intelligenza emotiva, sta a noi svilupparla e trarne beneficio.

lascia un commento

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email