fbpx

PRONTI, PARTENZA, VIA!…MA, ABBIAMO “ABBASTANZA SICUREZZA” PER ESSERE DAVVERO “PRONTI”?

“Prevenire è meglio che curare” recitava lo slogan di un vecchio spot pubblicitario; oggi, più che mai, questo slogan ritrova la sua attualità.

Dopo un lungo periodo di stop forzato dovuto all’emergenza da Corona Virus molte aziende, attività commerciali e studi professionali hanno ripreso, o stanno per riprendere, la normale operatività.

Come ci siamo sentiti ripetere spesso, soprattutto negli ultimi giorni, adesso è davvero importante non commettere errori.

 

Le regole da rispettare per poter riaprire un’attività produttiva: sicurezza e informazione

Il 14 marzo scorso è stato pubblicato il “Protocollo anti contagio” nella sua prima versione; questo documento è stato rivisto ed integrato per arrivare alla seconda versione pubblicata dagli organi di governo lo scorso 24 aprile. Il Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro regola, principalmente, i comportamenti all’interno delle attività professionali e delle attività produttive.

Cosa ci dice questo documento di 15 pagine?

Il “Protocollo anti-contagio” definisce le regole per dipendenti, collaboratori, fornitori, clienti, trasportatori e qualunque terzo debba accedere ai locali aziendali. Inoltre, indica le informazioni ed i dispositivi (DPI) da fornire ai dipendenti, nonché fornisce informazioni relative alla pulizia (sia personale che degli ambienti) e alle opere di sanificazione. Indica i comportamenti da tenere negli spazi comuni (come mensa, aree di ristoro, spogliatoi, bagni, etc.), le modalità di ingresso ed uscita dai luoghi di lavoro, le regole da osservare per gli spostamenti interni o per le riunioni. Infine, indica le condotte da tenere in caso di soggetto sintomatico e fornisce le indicazioni per la sorveglianza sanitaria.

 

Cosa deve fare in concreto chi ha un’attività per poter riaprire in sicurezza?

  • Il primo passo è redigere il proprio “Protocollo anti contagio”: sulla scorta di tutte le indicazioni contenute nel documento del 24 aprile, il Datore di Lavoro (così come individuato ai sensi del D. Lgs. 81/2008 – Testo unico per la sicurezza sul lavoro), redige un documento adattato alla propria realtà aziendale rispettando in modo scrupoloso quanto disposto nel documento originario.
  • Il secondo passo è predisporre tutte le necessarie informative per i dipendenti e fornire loro i dispositivi di protezione individuale.
  • Il terzo è regolamentare con apposite informative, cartellonistica, segnaletica orizzontale l’ingresso e uscita di dipendenti e terzi, nonché le loro movimentazioni e le loro attività all’interno dei locali aziendali.
  • Il quarto, ma molto importante, è registrare l’avvenuta consegna di documentazione.

 

Quanto può costare non garantire la sicurezza sul luogo di lavoro?

Molti Datori di Lavoro si potrebbero trovare in difficoltà nell’implementare le disposizioni normative del Protocollo Anti Contagio.

Il rischio di improvvisare prassi e procedure senza adeguata esperienza in Salute e Sicurezza degli ambienti di lavoro, può essere elevato. Meglio dunque: (i) fare le cose per bene, (ii) prevenire situazioni spiacevoli e gravi di contagio dovute alla non corretta gestione della situazione, nonché (iii) evitare sanzioni a carico dell’azienda (da 400 a 3000 euro).

VUOI CONFRONTARTI CON I NOSTRI ESPERTI SULLE PROCEDURE?

Fai una richiesta per raccontare la tua esigenza e trovare le risposte alle tue domande

PARLA CON UN ESPERTO

CHI SIAMO?

BeyondTheBox, è il primo servizio che, grazie all’intelligenza artificiale, mette in contatto manager e imprenditori con le competenze specifiche delle persone. Se devi fare un’attività nuova basta fare una richiesta sulla nostra piattaforma. L’intelligenza artificiale fa i match permettendoti di trovare le competenze che ti servono in modo che tu possa parlare con esperti in 20 o 40 minuti.

TI PIACCIONO I NOSTRI ARTICOLI?

Resta sempre aggiornato lasciandoci il tuo contatto!

ULTIMI POST

ACQUISTA LA NOSTRA T-SHIRT

get started

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER