fbpx

Tecnologia nel vino: la rivoluzione della blockchain per la filiera italiana

blockchain vino

Che sia rosso, bianco o rosé, che sia in compagnia, per una serata romantica o per un’occasione speciale, godersi un calice di buon vino è uno dei veri piaceri della vita, soprattutto per noi italiani. 

Migliaia sono le cantine che propongono le proprie etichette; andare sul mercato con “una marcia in più” potrebbe sembrare quasi impossibile ma, oggi, sta avvenendo una vera e propria rivoluzione. 

Partendo dall’incontro tra l’esigenza dei produttori di offrire grande trasparenza e riuscire a “raccontare” la qualità della propria filiera in modo innovativo e quella dei consumatori, sempre più attenti a capire cosa c’è dietro la bottiglia che decidono di scegliere, sta conquistando un grande successo la tecnologia della blockchain

Blockchain per il vino: cos’è e perché usarla

La traduzione letterale è “catena di blocchi”:
questa nuova tecnologia consiste in un vero e proprio libro mastro digitale che contiene informazioni condivise, la cui trasparenza è garantita dalla visibilità delle stesse a tutti i soggetti e la cui sicurezza è validata da regole precise e stringenti. 

Molto spesso un primo passo per approcciare questa nuova tecnologia avviene attraverso una consulenza online da parte di un esperto che andrà a presentare le principali caratteristiche della blockchain: 

  • Le informazioni possono essere modificate solo con il consenso di tutti i partecipanti e con meccanismi di validazione incrociata;
  • I componenti della rete ne garantiscono la veridicità;
  • Viene eliminata la necessità degli intermediari che, in precedenza, erano tenuti ad agire come terze parti di fiducia per verificare, registrare e coordinare i dati. 

Il mix tra sicurezza, consenso, trasparenza e immutabilità risulta essere vincente per molti settori che hanno già richiesto consulenze aziendali da remoto su temi specifici come questo per migliorare la trasparenza della filiera delle proprie fasi di produzione: dal lusso all’automotive, dal fashion al food; la blockchain sta impostando nuove regole del mercato. 

Casi concreti di applicazione

Il connubio tra questa innovativa tecnologia e l’enologia italiana sembra già un sodalizio assodato: Cantina Volpone con il Falanghina, Ricci Curbastro in Franciacorta, la toscana Ruffino e la pugliese Torrevento sono solo alcune delle cantine che hanno scelto di raccontarsi anche attraverso la blockchain

Per capire al meglio come questo processo possa essere concretamente realizzato, possiamo pensare ad un semplice QR code (o codice a barre o magari un microchip presente nel tappo della bottiglia). 

Dalla lettura si avrà accesso a tutta una serie di informazioni, che vanno dal luogo di produzione alle caratteristiche del suolo, dalle informazioni sul terreno di produzione, passando per il numero di bottiglie prodotte. 

I vantaggi della wine blockchain

Le bottiglie certificate potranno raccontare anche la storia del valore aggiunto del marchio, con notizie relative a eventuali processi di sostenibilità, certificazioni bio o riconoscimenti ottenuti (uno su tutti? I Tre Bicchieri del Gambero Rosso).  

vino filiera blockchain

Ognuno quindi potrà raccontare di sé ciò che preferisce? 

Assolutamente no.  Tutto quello che viene indicato non solo è soggetto a verifica, ma rimane visibile in forma scritta, dando a chiunque la possibilità di approfondire tramite controlli ad hoc da parte dell’ente certificatore che andrà a verificare direttamente dal produttore la prova della veridicità delle dichiarazioni impresse nella blockchain. 

La “catena di blocchi” è una vera e propria rivoluzione digitale; per affrontarla al meglio e non perdere l’occasione di innovare la propria azienda è necessario affidarsi ad un Esperto che possa rispondere a temi e domande specifiche sulla blockchain, magari attraverso una semplice ed efficace consulenza aziendale da remoto. 


Vorresti approfondire la blockchain con un Esperto, ma non sai a chi rivolgerti?

La blockchain ha innumerevoli campi di utilizzo e parlare con un Esperto potrà aiutarti a capire se sia possibile applicarla al tuo business, e come.
Acquista subito una o più sessioni di consulenza personalizzata e parla con un Esperto di blockchain!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su telegram
Condividi su digg
Condividi su pocket