fbpx

Come esportare in Russia?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pocket
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il mercato russo è un’opportunità di business non trascurabile, ma esportare in Russia è complicato. Ecco perché.

Dalla caduta del Muro di Berlino in poi, esportare in Russia è diventato decisamente più semplice e conveniente, ma nonostante ciò l’internazionalizzazione nella Repubblica Sovietica è ancora una sfida per la maggior parte delle aziende italiane.

Nonostante sia uno dei maggiori produttori al mondo di prodotti energetici, la Russia sconta ancora un notevole ritardo nella produzione di beni, che la costringe a rivolgersi al mercato estero per soddisfare la richiesta interna, in notevole espansione.

Per gli imprenditori italiani, questo si traduce in una formidabile opportunità di business, soprattutto in virtù del fatto che il “Made in Italy” è davvero molto apprezzato dai consumatori russi, che guardano con estremo favore al settore dell’abbigliamento, del cibo e dell’arredamento di casa nostra. Ma come internazionalizzare in Russia?

 

Problematiche da affrontare per esportare in Russia

Se la tua ambizione è quella di penetrare il mercato russo, preparati ad affrontare numerose difficoltà, a cominciare dalla lingua: questa volta, infatti, non si tratterà solo di avere a che fare con parole sconosciute, ma di doverti barcamenare con un alfabeto che non è il tuo! Insomma, rassegnati: il traduttore di Google non potrà aiutarti, ma avrai bisogno di un professionista qualificato, in grado di tradurre correttamente fatture, certificazioni e bolle di accompagnamento.

E questo è il secondo scoglio: la documentazione. Le certificazioni necessarie, soprattutto per i prodotti del settore alimentare, medico e meccanico possono costare parecchio, ma soprattutto richiedono tempi di lavorazione davvero molto lunghi. È evidente, quindi, che poterle preparare in  tempi rapidi, senza commettere alcun errore, si tradurrà in un’accelerazione di cui hai proprio bisogno.

Ma non è finita qui. Il terzo ostacolo che incontrerai nella tua corsa al mercato russo saranno le spedizioni. Per esportare in Russia in modo sicuro ed efficace avrai bisogno di spedizionieri affidabili, possibilmente russi, che possano configurarsi come un partner operativo e ben inserito sul territorio. Una condizione indispensabile, per consegnare nei tempi previsti dai tuoi accordi.

 

Differenze culturali da gestire con sensibilità

Per fare affari con i partner commerciali russi, dimentica le tue abitudini e adeguati alla loro cultura. Per prima cosa, sappi che se la burocrazia italiana ti fa impazzire, quella russa metterà a dura prova i tuoi nervi. Inoltre, dovrai interfacciarti sempre con il proprietario dell’azienda con cui intendi lavorare: sebbene le società russe possiedano una struttura gerarchica moderna e i funzionari abbiano, in teoria, il potere di negoziare con i fornitori, l’ultima parola sarà sempre quella del capo, che dovrai incontrare anche più volte, prima di strappargli un contratto.

E preparati a farlo nella sua dacia o durante una festa di compleanno: i russi amano mescolare vita privata e vita aziendale, pertanto ti potrà capitare di essere invitato a qualche evento famigliare o a una gita in barca, di cui potrai approfittare per trattare l’affare della tua vita.

Insomma, esportare in Russia non è impossibile, ma le difficoltà che presenta quest’operazione potrebbero comprensibilmente scoraggiarti. Invece di rinunciare, puoi però pensare di affidarti ad esperti del settore, professionisti dell’internazionalizzazione dei mercati russi, in grado di supportarti nell’impresa e vincere al tuo fianco questa grande sfida.

TI INTERESSA ESPORTARE IL TUO PRODOTTO IN RUSSIA?

Abbonati per accedere a tutte le competenze della nostra rete e parla con esperti che sapranno trasmetterti le informazioni necessarie

ATTIVA ABBONAMENTO

Naviga i contenuti dei nostri Esperti

É il momento di iniziare a conoscere Shopify

Shopify è il più avanzato sistema di e-commerce oggi in circolazione, che permette di creare il proprio negozio digitale in

Fido bancario: quando richiederlo e come

Cos’è un fido bancario Con un fido bancario, la banca assicura la temporanea disponibilità di cassa (o di garanzie) che l’impresa può

Iscriviti a /BeyondTheBox per fare sessioni illimitate con i nostri Esperti

Sei un professionista, un imprenditore o una startup?

Allora non puoi perderti questa occasione!

2 Febbraio, ore 18:00

Un webinar gratuito per presentarti il servizio di BEYOND THE BOX e come può aiutarti a supportare, innovare e far crescere il tuo business.